Il Triangolo ed i Teoremi di Pitagora ed Euclide

Il Triangolo Rettangolo

Alla base della trigonometria vi la figura del triangolo rettangolo, che, secondo la matematica teorica, viene definito come una figura geometrica contraddistinta da tre lati ed un angolo retto, ovvero di 90 gradi. I due lati che danno luogo al suddetto angolo vengono definiti cateti, il lato invece opposto all'angolo viene chiamato ipotenusa.

Navigare Facile

Sono due le teorie matematiche, relative al triangolo rettangolo, che si collocano alla base della matematica intera, ma anche della trigometria: il Teorema di Pitagora ed il Teorema di Euclide.

TEOREMA DI PITAGORA: Si tratta di una teoria geometrica, che dimostra le relazioni vigenti tra i lati di un triangolo rettangolo. "In ogni triangolo rettangolo, l'area del quadrato costruito sull'ipotenusa equivalente alla somma delle aree dei quadrati costruiti sui cateti".

Food

TEOREMA DI EUCLIDE: Comprende due teorie, entrambe riguardanti la stessa figura geometrica, il primo afferma che "In un triangolo rettangolo, il quadrato costruito su un cateto equivalente al rettangolo avente per dimensioni l'ipotenusa e la proiezione di quel cateto sull'ipotenusa stessa". Il secondo invece recita "In un triangolo rettangolo, il quadrato costruito sull'altezza relativa all'ipotenusa equivalente al rettangolo che ha per lati le proiezioni dei due cateti sull'ipotenusa".